sabato 3 settembre 2011

Primavera? Macchè!


Per quanto può servire, aggiungo i miei 2 cent di pensiero sui ridicoli avvenimenti libici.
Per tutti i fessacchiotti che si ostinano a definire “primavera araba” questo insulso rivolgimento di cagnacci che si rivoltano verso i loro padroni, cani pure loro, mi permetto di ricordare due cose:
Primo, la Libia è un territorio pieno di beduini, e questa è una disgrazia intrinseca.
Secondo è un paese Affricano, e i paesi Affricani, da quando i loro addestratori bianghi ne ne sono andati con la decolonizazzione, sono riusciti a produrre soltanto una particolare figura di politico o dirigente... Il Grand’Uomo.
Il Grand’Uomo è uno che sale al vertice appoggiandosi alla sua tribù o clan , di solito dopo una guerra o una rivolta contro il Grand’Uomo precedente o contro gli addestratori bianghi, e una volta arrivato al potere, gli si attacca come una mignatta, rovinando il suo paese e gli altri clan. Grandi speranze all’inizio, poi seguite da disillusione tragica, fame e violenza. E questo è accaduto dappertutto nell’Affrica infelice (*).
Dato che la Libia è piena di Clan, ogni Clan produrrà il suo Grand’Uomo, e, a mio modo di vedere, la quarta sponda si frantumerà in una miriade di puzzolentissimi capronati locali, a meno che il beduinaggio trovi un nemico che li unisca momentaneamente. Dato che i beduini sono quel che sono, il nemico sarano sicuramente gli stramaledetti giudei (**), tanto per dire una cosa ovvia...




(*) Solo nel SudAfrica, per ora, non si è arrivati a questi livelli, solo perchè i bianghi locali non avevano posti dove scappare, e, conoscendo i loro polli, gli trattavano in modo adeguato per non lasciarli liberi di fare danni. Oggi, solo la presenza del Mandela ghei trattiene i colorati locali dal dare sfogo alle loro tendenze autodistruttive... quando il Mandela ghei tirerà il calzino, morirà pure il SudAfrica.
(**) i miei amici ebrei non si scandalizzano quando lo dico, tanto sanno quello che intendo. Per i mangiaebrei, non datemi del nazi, pliz. Se voi foste onesti, usereste il termine, tanto tra voi leccahamas e le camice brune non c’è nessuna differenza, tranne nel fatto che voi siete prendicci, mentre loro erano meticci...

6 commenti:

  1. Paolo aus Triest3 settembre 2011 20:54

    Dato che i beduini sono quel che sono, il nemico sarano sicuramente gli stramaledetti giudei, tanto per dire una cosa ovvia...

    Che vuoi farci, è nel DNA del beduiname... ;)

    RispondiElimina
  2. come mi capisci, mio caro...non è giusto insultare i beduini dicendo che si comportano in maniera intelligente...

    RispondiElimina
  3. Beduini o non beduini, temo proprio (e giá ci sono le prime avvisaglie) che questa primavera ci porterá ad una lunga calda estate islamica.
    Forse, per l'occidente, era meglo tenersi i "rais" anteriori; e il caso IRAQ dovrebbe averci insegnato qualcosa.
    Invece, a quanto mi pare, abbiamo acuratamente tagliato il ramo sul quale stavamo seduti.
    Bel colpo.
    Augusto

    RispondiElimina
  4. cammello col pollice opponibile, è il nome scientifico del beduino

    RispondiElimina
  5. hai visto in egitto i merdoni che hanno combinato all'ambasciata israeliana?

    RispondiElimina
  6. Paolo aus Triest11 settembre 2011 20:36

    @leftheleft:
    Quando si gratta il Qlo alla cicala, la cicala canta. E se la cicala è israeliana, anche le suona...

    RispondiElimina