sabato 3 dicembre 2011

LA MORTE BIANCA.

Questa è una ripresa di un particolare fenomeno marino detto "brinicle". Si tratta di un flusso di acqua fredda quasi a congelamento che scende dal ghiaccio soprastante, e si rapprende sul fondo. 
il fatto è che uccide qualsiasi forma di vita nel suo avanzare....
No so voi, ma a me ha  fatto addirittura impressione...

5 commenti:

  1. All'inizio, quando ho visto il titolo, pensavo che il post trattasse di squali.

    I brividi però mi sono venuti lo stesso.

    RispondiElimina
  2. la cosa che più mi ha fatto impressione è che le creature sembravano non accorgersi dell'avanzare del ghiaccio... tipo gas velenoso.

    RispondiElimina
  3. in realtà va comunque fatto osservare che tutte le riprese dall'inizio fin quasi alla fine sono fatte a velocità accelerata, visto che a quella temperatura (da 0 a 4 gradi, visto che l'acqua raggiunge la sua maggiore densità intorno ai quattro gradi, per cui é quella che sta sul fondo) quegli organismi si muovono tutti molto lentamente. Nella parte finale invece credo sia a velocità normale per cui gli organismi al di fuori del percorso ghiacciato sono ancora vivi. Tuttavia é vero, é molto impressionante anche perché essendo molto lenti appena vengono toccati dal flusso di acqua (credo dolce a questo punto) a temperatura di fusione/congelamento rimangono fregati perché il loro metabolismo rallenta ancora di più e rimangono intrappolati: game over.

    RispondiElimina
  4. ah, dimenticavo. Ho visto un documentario simile (senza il fenomeno del brinicle) con lo stesso campionario di stelle marine e vermi lunghi e riguardava tutti organismi che vivevano sotto il ghiaccio antartico (presumo vicino al mare, non ricordo bene).

    RispondiElimina
  5. Paolo aus Triest10 dicembre 2011 20:27

    Pare che brinicle non sia il nome del fenomeno in sè ma della stalattite di ghiaccio che lo genera.
    Quel filmato è il primo che lo attesta, è di quest'anno.
    Qui: http://en.wikipedia.org/wiki/Ice_stalactite si trova una descrizione. Il fenomeno è noto già da una quarantina d'anni, ma è stato filmato solo adesso. Come si osserva nelle note, anche in wikipedia inglese si fa riferimento proprio a quel filmato.

    RispondiElimina