mercoledì 25 gennaio 2012

terremoto

Oggi c'è stato il terremoto. Molto curiosamente, i terremoti mi colgono sempre quando faccio il bagno...
Ero nella vasca, come l'altra volta, e ho sentito l'acqua attorno a me che si muoveva. Come l'altra volta, sono rimasto immobile, neanche tanto turbato.
"Toh, di nuovo!" ho pensato.
Dato che ero al 8° piano, se fosse stato un terremoto veramente pericoloso, non avrei nemmeno avuto il tempo per cominciare a scappare o qualcosa d'altro.
L'unica cosa che potevo fare, e che ho fatto era di stare fermo.
Non ho avuto nemmeno paura. Non è affatto un merito, sono fatto così.
Quando sono  uscito di casa, mi sono accorto troppo tardi di aver dimenticato il portafoglio... Evidentemente, l'impassibilità si era incrinata.
Perchè scrivo tutto questo? Solo perchè mi ricordato ancora una volta come dal kaos si separi un diaframma sottilissimo e fragile. Tutta la nostra tecnologia , la nostra medicina, la nostra cultura è solo qualcosa che mettiamo tra noi e l'ineluttabile indifferenza della realtà. Basta poco per abbattere questa difesa.
Gli Antichi lo avevano capito bene, noi ce ne siamo dimenticati e non vogliamo saperlo.
@neuro
certo, e sono gli 'merriggani coll'haarp a fare i maremoti, i terremoti no , ma anche le scie chimiche! a volte invidio la fessaggine di certa gente.
io sono strano. non mi spavento quando accade l'evento, ma ho dei discreti stress post-traumatici.
@beh, sopra il mio ce n'è solo un altro, ma sopra la mia vasca ho la sfiga di avere un'altra vasca, questa si massiccia in ghisa...

2 commenti:

  1. mannò, non lo sai? I tirimoti se prevedono cor radon, solo che ce lo tengono nascosto i potentati e le mmassonerie, Bertolaso merda, sbroc sbroc

    Quando tempo fa, a largo di Anzio ci fu l'epicentro di una scossa, si sentì anche qui. All'inizio pensavo ad un camion caduto per strada. Poi ho realizzato e sono uscito fuori. Devo dire che mi sono cagato sotto. È stata la prima scossa vera di terremoto che abbia mai sentito.

    RispondiElimina
  2. Paolo aus Triest28 gennaio 2012 15:02

    Quanti piani ci sono sopra il tuo ottavo? Se è l'ultimo, forse con un terremoto "che fa sul serio" andavi giù con tutta la vasca e a parte l'imbarazzo potevi salvare le penne: specie se la vasca è una di quelle vecchie in ghisa...

    @neurocoso:Io nel 1976 ho sentito quello del Friuli, e non è stato piacevole, pur essendo la mia città fuori dalla zona pericolosa. Anche lì l'impressione prima è stata quella del passaggio di un grosso camion.

    RispondiElimina