mercoledì 3 aprile 2013

sketch di un romanzo/sceneggiatura/fumetto da fare. Genotipi

Ritratto recluta n. 445578023 genotipo B2



SEGRETO

Questo documento può essere consultato da persone con grado di sicurezza a partire da C
Il documento non è classificato.



Descrizione dei criteri di classificazione psicologica degli appartenenti alle forze armate.

Introduzione:
Il rapporto indica le linee guida sul reclutamento del personale combattente dell'Armata, elaborate dalla Commissione Psicologica Specifica sul Reclutamento e Addestramento.


Relazione del Generale di Corpo d'Armata *** *** , Presidente della C.P.S.R.A. .

Prologo:
I sondaggi effettuati in un arco di tempo di 5 anni sulla popolazione della Repubblica, indicano chiaramente che almeno un terzo dei cittadini è favorevole al puro e semplice sterminio del nemico.
La gradazione del sentimento varia da modalità nella quale i soggetti dichiarano di voler partecipare fisicamente al massacro,ad un atteggiamento del tipo “fatelo, ma non ditemelo”.
Il resto della popolazione, pur non raggiungendo questo apice, guarda con estrema preoccupazione la permanente spinta espansionistica della cultura avversaria, e la maggior parte degli emigrati desidera ritornare nei luoghi di provenienza.
Per ultimo, la maggior parte della popolazione ha dichiarato semplicemente di “non volere vedersi attorno barbe, bacucche e edifici del culto.” (segue allegato dati statistici).

il reclutamento nelle forze armate deve quindi pescare in questo bacino di utenza.

Relazione:

Si sono esemplificati 4 tipi psicologici adatti al reclutamento:

Tipo A BELVA : Persona che nutre un odio personale verso il nemico, e che ha la tendenza a esercitare la violenza sui nemici armati e sui nemici non armati senza particolari discriminazioni.

Tipo B1 BASSO AUTOCONTROLLO: P. che nutre un odio generico verso il nemico, che tenderebbe a commettere atrocità (*) se ordinatogli.

Tipo B2 ALTO AUTOCONTROLLO: P. che nutre un odio generico verso il nemico, ma che non commetterebbe atrocità neanche se ordinato.

Tipo C1 LEGALISTA: P. che non nutre odio (ma la situazione può cambiare) ma effettuerebbe tutto quello che gli è stato ordinato tranne atrocità.

Tipo C2 UMANITARIO: P. che non nutre odio (ma la situazione può cambiare) e che favorirebbe il nemico per ragioni ideologiche.

Il tipo A è necessario per particolari operazioni, ma deve essere tenuto sempre sotto controllo. Data la particolare condizione dei Testimoni-cybe, si può affermare che il problema è risolto.

Il tipo B1 è da considerare un A potenziale, con tutti i problemi del caso.

Il tipo B2 e C1 dovrebbero essere la maggioranza dei soggetti.

Il tipo C2 è potenzialmente un traditore.

Date le caratteristiche delle 3 forze armate, si è optato per un reclutamento differenziato a base volontaria.

Armata di terra:
I soggetti devono essere del tipo B2 e C. È altresì necessaria una aliquota di A per compiti specifici.
Un caso a parte è la divisione d’artiglieria, che può avere dei tipi B1, oltre che B2 e C. Data la sua distanza dal fronte, si può supporre che non venga a contatto coi nemici non armati.

Armata di Cielo:
Esse, oltre che essere piuttosto limitate come quantità di personale direttamente impiegato nell'azione, sono in pratica nella stessa condizione della divisione d’artiglieria, quindi B1, B2 , e C.

Armata di Mare:
Eguale discorso della Armata di Cielo.
Le aliquote di fanteria di marina condividono il problema della forze di terra.


Spiegazione della scelta:

Per ovvi motivi, le Forze di terra hanno un contatto fisico e visuale con i nemici, sia armati che disarmati. Inoltre, si dovranno anche occupare della rilocazione della popolazione avversaria. Quindi, nell'opera di convinzione sono necessari soggetti del tipo A. I tipi B2 e C devono comunque essere la maggioranza. Il sistema dei “crediti” deve instradare e controllare i sentimenti che rischierebbero di trasformare i B2 in A.

Le forze armate che non hanno un contatto fisico coi nemici possono permettersi maggiori aliquote di soggetti B1. La loro aggressività può essere proficuamente utilizzata contro il nemico da lontano senza rischio di contatto fisico e visuale.

Si raccomanda comunque la continua sorveglianza del personale, in modo da evitare “condotte non conformi” pericolose per la disciplina e l'immagine dell'Armata. 



(*) La definizione di “atrocità” data dagli intervistati implica:
Uccisione indiscriminata di prigionieri in divisa nemici.
Uccisioni indiscriminate di nemici non armati.
Violenze non giustificate sui nemici non armati.

Non vengono considerate dagli intervistati come “atrocità” :
Bombardamento indiscriminato delle città dove sono presenti truppe nemiche.
Uso non di massa dei gas tossici sui nemici.
Uso moderato dei gas tossici sui nemici non armati dopo avvertimento
Spostamento forzato della popolazione avversaria.

8 commenti:

  1. Ragazzo, ti ho insignito di un premietto-giochetto, tanto per. Se vuoi controllare, passa sul mio sblosgz.

    Aliquota A per compiti specifici: altresì detti "lavori troppo sporchi"? :D

    RispondiElimina
  2. Paolo aus Triest6 aprile 2013 16:28

    Hai messo l'asterisco, ma non hai poi rimandato a cosa siano queste "atrocità". Non credo mettere i prigionieri "a culo nudo" prima di spedirli in campo di prigionia (anche se "certa gente" lo reputerebbe tale).
    A guardare la tabella, mi situerei sul B2 o sul C1, dipende se il nemico mi ha o meno fatto qualcosa prima, genere portato via la casa. Al più potrei godere a tagliare cinture di pantaloni.
    Certo, se il nemico spara addosso, è un'altra cosa...

    RispondiElimina
  3. neuro, sei un perverso!
    mi costringerai a partecipare a 'sto 'zo di catena di san'tonio!

    eheheheh!!! tipo strappare le palle e il lombrico ai caproni antipatici (e non scherzo affatto!)

    paolo, sinceramente mi preoccupo! è già la secondo spiegazione che che mi dimentico di inserire!

    per i B2 e i C1 che rischiano di passare di categoria, c'è il sistema dei "crediti" che spiegherò in futuro....

    per spiegare come blackjack sia diventato un A, dovrò fare un resoconto delle sue disavventure post morte della moglie...

    RispondiElimina
  4. Amico, non voglio essere pesante o fare notare l'ovvio, ma ho l'impressione che tu non abbia fatto nemmeno un giorno di militare in vita tua, forse neanche la visita. Sbaglio?

    RispondiElimina
  5. e poi c'è una cosa che NON capisco.
    se non ti piace quello che scrivo, non leggerlo.

    RispondiElimina
  6. Paolo au Triest10 aprile 2013 22:05

    Sulla questione che i rimandi vengono copiati ma le note relative no: li scrivi con MS Office, OpenOfficeorg o LibreOffice?
    Quando usi questi programmi, se fai un "seleziona tutto" (dei secondi due sono sicuro, ma pare anche per il MS), copia il testo ma non le note a piè di pagina.
    Questo spiegherebbe il fatto che, incollando nel blog il copiato dal word processor ti ritrovi con dei "rimandi a niente".
    L'unica è ricopiare le note manualmente.
    Ho fatto la prova con OOo v.3.2, succede proprio così. Non ho un blog per vedere cosa succeda, ho copiato fra due testi con formati diversi fra quelli supportati da OOo. Essendone un derivato, LO dovrebbe avere lo stesso problema.

    Osservazione amara: c'è gente cui non piace le cose che scrivi ma pare le leggano per criticarti.

    RispondiElimina
  7. openofficeorg... ma i rimandi non sono collegati, sono testo semplice.
    dato che a volte tengo testi diversi sullo stesso documento, li seleziono sempre manualmente, e me li dimentico!
    sarà l'età!

    osservazione amara: sconcertante!

    RispondiElimina